Qualcuno lo chiama “punto della situazione”, altri “punto nave”. Ma ciò che accomuna questi due modi di dire è la parola “punto”. Che tradotto significa… che ogni tanto dobbiamo rallentare e staccarci dall’azione per osservare se la strada sulla quale ci stiamo muovendo è in linea con le nostre ambizioni e con i nostri desideri.

L’inizio di ogni mese è sempre un buon momento per fare questo esercizio. Come esseri umani, creature in grado di pensare, ragioniamo in maniera più efficace quando ci diamo scadenze a breve termine. Certo, guardare lontano è fondamentale per definire la direzione, ma identificare tappe intermedie è la strategia più efficace che conosco per trasformare ciò che desideriamo in realtà.

Proprio in questi giorni anche io ho fatto questo esercizio, e l’ho portato a termine seguendo queste 7 semplici regole.

1 | IL FOCUS. Di che cosa vuoi prenderti cura questo mese? Del tuo corpo? Del tuo lavoro? Delle tue relazioni? Scegli un ambito primario e orienta le tue energie nel definire che cosa vuoi vedere accadere. Elimina le distrazioni. Certo, non potrai tralasciare le altre aree importanti che fanno parte della tua vita, ma sicuramente potrai concentrarti su un aspetto in particolare.

2 | IL PERCHÉ. Perché è così importante per te investire le tue risorse proprio nell’ambito che hai scelto? Le motivazioni sono il faro in grado di illuminare il tuo cammino, capaci di indicarti la rotta anche nei momenti più difficili. Ribadisci il tuo perché. Scrivilo. Ti aiuterà a fare chiarezza. Ricorda però: un motivo, o per meglio chiamarlo “scopo”, deve portare vantaggi a te e contemporaneamente a qualcun altro (la tua famiglia, i tuoi clienti, i cui collaborati, i tuoi fan,…). A te la scelta!

3 | GLI OBIETTIVI. Che cosa, nel concreto, vuoi vedere accadere? In che modo, una volta raggiunti, ti sarai accorto di averli realizzati? Gli obiettivi sono qualcosa di estremamente concreto: li puoi vedere, li puoi toccare, li puoi ascoltare. Attenzione a non confondere gli obiettivi (potenziali risultati reali) con le azioni (i mezzi che ti permettono di raggiungerli).

4 | LE AZIONI. Che cosa dovrai fare per trasformare i tuoi obiettivi del mese in risultati concreti? In questa fase quello che devi fare è buttare giù in brutta copia tutte le azioni che ti vengono in mente e che potrebbero aiutarti a centrare i tuoi prossimi obiettivi. Inserisci anche le opzioni più assurde, e poco importa se non sono in ordine cronologico o in ordine di importanza. Appellati alla tua creatività e al genio che vive in te. Crea il tuo elenco di azioni.

5 | IL CALENDARIO. In quale ordine le metterai a terra? Una volta definite le azioni, è giunto il momento di completare il tuo piano d’azione. Apri il calendario che solitamente utilizzi per segnare i tuoi appuntamenti e definisci giorno per giorno che cosa farai per arrivare alle mete che ti sei prefissato. È probabile che segnando le azioni sul tuo calendario, te ne vengano in mente di nuove. Vai, questo è il momento di progettare.

6 | LA DISSOCIAZIONE. Praticamente è come se un “altro te” ti osservasse dall’alto. Questa tecnica ti aiuterà a ripercorrere i primi 5 punti e comprendere se le scelte che hai fatto sono quelle veramente importanti per te. Chiudi gli occhi per un istante, staccati dal tuo corpo e viaggia con la fantasia. Osservati dall’alto. Osserva l’ambito che hai scelto, le tue reali motivazioni, gli obiettivi che tra un mese avrai già raggiunto e le azioni che ti avranno permesso di farlo. Prenditi qualche minuto per te, ad occhi chiusi. In questa fase, se vuoi cambiare qualche cosa, o rivederlo, puoi farlo. Ti autorizzo anch’io.

7 | LA CONDIVISIONE. Agiamo in maniera più efficace se ci compromettiamo. Che cosa significa? Se sappiamo che qualcun altro sa dei nostri progetti, saremo più motivati a realizzarli. Arriveranno momenti difficili, in cui il tuo cervello proverà a convincerti che alla fine non è così importante che tu vada fino in fondo. A quel punto non vorrai tradire la parola data, e lo farai per dovere. Ma lo farai. Perché se devi farlo, significa che puoi farlo!

Maggio ha 31 giorni. Che cosa vuoi vedere realizzato alla fine di questo mese? Chi sarai diventato? Che cosa avrai imparato? 


VUOI LEGGERE IL PROSSIMO ARTICOLO IN ANTEPRIMA? INSERISCI QUI I TUOI DATI: